Utilizziamo cookies per ottimizzare la nostra presenza in internet. Se continuate a utilizzare questo sito, acconsentite all’uso dei cookies. Per ulteriori informazioni consultate la nostra dichiarazione sulla protezione dei dati.

 

VITAVM®9

Ceramica feldspatica naturale a struttura microfine per il rivestimento estetico di strutture in biossido di zirconio, VITABLOCS Mark II e PM 9

VITA VM 9 è una ceramica feldspatica a struttura microfine, altamente estetica, perfettamente idonea al CET di strutture in biossido di zirconio (ca. 10,5, com ad es. VITA YZ) – indipendentemente dal fatto che sia bianco, cromatizzato o traslucente.

VITA VM 9 è inoltre indicata per l'individualizzazione di restauri in VITABLOCS MARK II e ceramica pressabile in pellet VITA PM 9.

I componenti principali sono feldpati di potassio e sodio di elevata purezza, che assicurano effetti cromatici brillanti e ottime caratteristiche fisiche, come ad es. altissimi valori di resistenza a flessione.

Grazie alla sua struttura omogenea e chiusa, il molaggio e la lucidatura di VITA VM 9 è ottimale, soprattutto in situ. Ne conseguono superfici lisce e perfettamente compatte.
Il deposito di placca sulla superficie ceramica è ridotto, agevolando al paziente le misure di igiene della riabilitazione di elevato valore.

VITA VM 9 è un componente di sistema di elevata qualità dell'innovativo concetto VITA VM – la soluzione universale per tutte le indicazioni correnti. Che si tratti di metallo-ceramica, ceramica integrale o composito: le possibilità sono infinite!

Per l'individualizzazioni si possono usare i colori di caratterizzazione VITA AKZENT Plus e VITA INTERNO.

Vantaggi

  • effetti cromatici naturali e dinamica di luce grazie alle caratteristiche fisiche ottimali imputabili alla struttura microfine
  • eccellente legame per risultati sicuri e successo nel lungo periodo
  • retrazione minima per ridurre le cotture di integrazione
  • eccellente modellabilità per un'applicazione rapida e mirata della ceramica
  • gamma completa di masse aggiuntive per eccellenti effetti ottici
  • individualizzabile con VITA AKZENT Plus e VITA INTERNO
  • sicurezza di processo grazie all'esperienza pluriennale
  • disponibile in colorazione VITA SYSTEM 3D-Master e VITA classical A1 – D4

VITAVM®9 Articoli

VITAVM®9 VITA classical A1-D4®

VITA VM 9 BASE DENTINE, 12 g / 50 g
Denominazione Corrispondenza smalto Cod. 12 g Cod. 50 g
A1 ENL B4243112 B4243150
A2 ENL B4243212 B4243250
A3 ENL B4243312 B4243350
A3.5 END B4243412 B4243450
A4 END B4243512 B4243550
B1 END B4243612 B4243650
B2 END B4243712 B4243750
B3 END B4243812 B4243850
B4 END B4243912 B4243950
C1 END B4244012 B4244050
C2 END B4244112 B4244150
C3 ENL B4244212 B4244250
C4 ENL B4244312 B4244350
D2 END B4244412 B4244450
D3 END B4244512 B4244550
D4 END B4244612 B4244650
VITA VM 9 TRANSPA DENTINE, 12 g / 50 g
Denominazione Corrispondenza smalto Cod. 12 g Cod. 50 g
A1 ENL B4245112 B4245150
A2 ENL B4245212 B4245250
A3 ENL B4245312 B4245350
A3.5 END B4245412 B4245450
A4 END B4245512 B4245550
B1 END B4245612 B4245650
B2 END B4245712 B4245750
B3 END B4245812 B4245850
B4 END B4245912 B4245950
C1 END B4246012 B4246050
C2 END B4246112 B4246150
C3 ENL B4246212 B4246250
C4 ENL B4246312 B4246350
D2 END B4246412 B4246450
D3 END B4246512 B4246550
D4 END B4246612 B4246650

VITAVM®9 VITA SYSTEM 3D-MASTER®

VITA VM 9 BASE DENTINE, 12 g / 50 g
Denominazione Corrispondenza smalto Cod. 12 g Cod. 50 g
0M1 ENL B4203112 B4203150
0M2 ENL B4203212 B4203250
0M3 ENL B4203312 B4203350
1M1 ENL B4203412 B4203450
1M2 ENL B4203512 B4203550
2L1.5 ENL B4203612 B4203650
2L2.5 ENL B4203712 B4203750
2M1 ENL B4203812 B4203850
2M2 ENL B4203912 B4203950
2M3 ENL B4204012 B4204050
2R1.5 ENL B4204112 B4204150
2R2.5 ENL B4204212 B4204250
3L1.5 ENL B4204312 B4204350
3L2.5 ENL B4204412 B4204450
3M1 ENL B4204512 B4204550
3M2 ENL B4204612 B4204650
3M3 ENL B4204712 B4204750
3R1.5 ENL B4204812 B4204850
3R2.5 ENL B4204912 B4204950
4L1.5 END B4205012 B4205050
4L2.5 END B4205112 B4205150
4M1 END B4205212 B4205250
4M2 END B4205312 B4205350
4M3 END B4205412 B4205450
4R1.5 END B4205512 B4205550
4R2.5 END B4205612 B4205650
5M1 END B4205712 B4205750
5M2 END B4205812 B4205850
5M3 END B4205912 B4205950
VITA VM 9 TRANSPA DENTINE, 12 g / 50 g
Denominazione Corrispondenza smalto Cod. 12 g Cod. 50 g
0M1 ENL B4206112 B4206150
0M2 ENL B4206212 B4206250
0M3 ENL B4206312 B4206350
1M1 ENL B4206412 B4206450
1M2 ENL B4206512 B4206550
2L1.5 ENL B4206612 B4206650
2L2.5 ENL B4206712 B4206750
2M1 ENL B4206812 B4206850
2M2 ENL B4206912 B4206950
2M3 ENL B4207012 B4207050
2R1.5 ENL B4207112 B4207150
2R2.5 ENL B4207212 B4207250
3L1.5 ENL B4207312 B4207350
3L2.5 ENL B4207412 B4207450
3M1 ENL B4207512 B4207550
3M2 ENL B4207612 B4207650
3M3 ENL B4207712 B4207750
3R1.5 ENL B4207812 B4207850
3R2.5 ENL B4207912 B4207950
4L1.5 END B4208012 B4208050
4L2.5 END B4208112 B4208150
4M1 END B4208212 B4208250
4M2 END B4208312 B4208350
4M3 END B4208412 B4208450
4R1.5 END B4208512 B4208550
4R2.5 END B4208612 B4208650
5M1 END B4208712 B4208750
5M2 END B4208812 B4208850
5M3 END B4208912 B4208950

VITAVM®9 masse aggiuntive
utilizzabile per VITA SYSTEM 3D-MASTER e Colorazione VITA classical A1- D4

VITA VM 9 EFFECT ENAMEL, 12 g
Denominazione Cod. 12 g
EE1 B4209112
EE2 B4209212
EE3 B4209312
EE4 B4209412
EE5 B4209512
EE6 B4209612
EE7 B4209712
EE8 B4209812
EE9 B4209912
EE10 B4210012
EE11 B4210112
VITA VM 9 EFFECT CHROMA, 12 g
Denominazione Cod. 12 g
EC1 B4212112
EC2 B4212212
EC3 B4212312
EC4 B4212412
EC5 B4212512
EC6 B4212612
EC7 B4212712
EC8 B4212812
EC9 B4212912
EC10 B4213012
EC11 B4213112
VITA VM 9 EFFECT LINER, 12 g
Denominazione Cod. 12 g
EL1 B4214112
EL2 B4214212
EL3 B4214312
EL4 B4214412
EL5 B4214512
EL6 B4214612
VITA VM 9 EFFECT PEARL, 12 g
Denominazione Cod. 12 g
EP1 B4215112
EP2 B4215212
EP3 B4215312
VITA VM 9 MAMELON, 12 g
Denominazione Cod. 12 g
MM1 B4216112
MM2 B4216212
MM3 B4216312
VITA VM 9 EFFECT OPAL, 12 g
Denominazione Cod. 12 g
EO1 B4217112
EO2 B4217212
EO3 B4217312
EO4 B4217412
EO5 B4217512
VITA VM 9 WINDOW, 12 g / 50 g / 250 g
Denominazione Cod. 12 g Cod. 50 g Cod. 250 g
WIN B4218112 B4218150 B42181250
VITA VM 9 ENAMEL, 12 g / 50 g / 250 g
Denominazione Cod. 12 g Cod. 50 g Cod. 250 g
ENL B4219112 B4219150 B42191250
END B4219212 B4219250 B42192250
VITA VM 9 NEUTRAL, 12 g / 50 g / 250 g
Denominazione Cod. 12 g Cod. 50 g Cod. 250 g
NT B4220112 B4220150 B42201250
VITA VM 9 CORRECTIVE, 12 g
Denominazione Cod. 12 g
COR1 B4222112
COR2 B4222212
COR3 B4222312
VITA VM 9 GINGIVA, 12 g
Denominazione Cod. 12 g
G1 B4223112
G2 B4223212
G3 B4223312
G4 B4223412
G5 B4223512
VITA VM 9 CHROMA PLUS, 12 g
Denominazione Cod. 12 g
CP1 B4224112
CP2 B4224212
CP3 B4224312
CP4 B4224412
CP5 B4224512
VITA VM 9 MARGIN, 12 g
Denominazione Cod. 12 g
M1 B4226112
M4 B4226412
M5 B4226512
M7 B4226712
M8 B4226812
M9 B4226912
VITA VM 9 ADD-ON, 12 g
Denominazione Cod. 12 g
ADD1 B4229112
ADD2 B4229212
ADD3 B4229312
ADD4 B4229412
ADD5 B4229512
ADD6 B4229612
ADD7 B4229712
ADD8 B4229812
VITA VM 9 SUN DENTINE, 12 g
Denominazione Cod. 12 g
SD1 B4236112
SD2 B4236212
SD3 B4236312

VITAVM®9 Assortimenti

VITAVM®9 VITA classical A1-D4®

VITAVM®9 BASIC KIT VITA classical A1-D4®
Assortimento introduzione per la stratificazione BASIC
BV9BK12CV2
QuantitàContenutoMateriale
1612 gVITA VM 9 BASE DENTINE A1 - D4
512 gVITA VM 9 CHROMA PLUS CP1 - CP5
212 gVITA VM 9 ENAMEL ENL, END
112 gVITA VM 9 NEUTRAL NT
112 gVITA VM 9 WINDOW WIN
312 gVITA VM 9 CORRECTIVE COR1 - COR3
312 gVITA VM 9 SUN DENTINE SD1 - SD3
150 mlVITA MODELLING FLUID RS
1VITA Modisol®
1Cotone refrattario, 2 pz.
1Supporti di cottura G (confezione da 2 basi e 20 perni)
1Indicatore tinte VITA VM 9 classical
1Scala colori VITA classical A1-D4
VITAVM®9 BASIC KIT SMALL VITA classical A1-D4®
Assortimento introduzione Small per la stratificazione BASIC
BV9BKS12CV2
QuantitàContenutoMateriale
612 gVITA VM 9 BASE DENTINE A1 - A3.5, B3, D3
512 gVITA VM 9 CHROMA PLUS CP1 - CP5
212 gVITA VM 9 ENAMEL ENL, END
112 gVITA VM 9 NEUTRAL NT
112 gVITA VM 9 WINDOW WIN
112 gVITA VM 9 CORRECTIVE COR1
312 gVITA VM 9 SUN DENTINE SD1 - SD3
150 mlVITA MODELLING FLUID RS
1VITA Modisol®
1Cotone refrattario, 2 pz.
1Supporti di cottura G (confezione da 2 basi e 20 perni)
1Indicatore tinte VITA VM 9 classical
1Scala colori VITA classical A1-D4
VITAVM®9 BUILD UP KIT VITA classical A1-D4®
Assortimento integrativo per la stratificazione anatomica BUILD UP
BV9BUK12CV1
QuantitàContenutoMateriale
1612 gVITA VM 9 TRANSPA DENTINE A1 - D4
150 mlVITA MODELLING FLUID RS
VITAVM®9 BUILD UP KIT SMALL VITA classical A1-D4®
Assortimento integrativo Small per la stratificazione anatomica BUILD UP
BV9BUKS12CV1
QuantitàContenutoMateriale
612 gVITA VM 9 TRANSPA DENTINE A1 - A3.5, B3, D3
150 mlVITA MODELLING FLUID RS
VITAVM®9 CLASSICAL COLOR KIT
Assortimento di completamento per utilizzatori die VITA VM 9 3D-MASTER
BV9CCK12V2*
QuantitàContenutoMateriale
1612 gVITA VM 9 BASE DENTINE A1 - D4
1612 gVITA VM 9 TRANSPA DENTINE A1 - D4
212 gVITA VM 9 CHROMA PLUS CP1, CP5
150 mlVITA MODELLING FLUID RS
1Indicatore tinte VITA VM 9 classical
1Scala colori VITA classical A1-D4
* Assortimento per utilizzatori VITA VM 9 SYSTEM 3D-MASTER, che desiderano ampliare quello in loro possesso con i colori VITA classical A1-D4
VITAVM®9 ONE COLOR KIT A2
Assortimento un solo colore per i primi test
BV9OCKA2V4
QuantitàContenutoMateriale
112 gVITA VM 9 CHROMA PLUS CP2
112 gVITA VM 9 BASE DENTINE A2
112 gVITA VM 9 ENAMEL ENL
112 gVITA VM 9 WINDOW WIN
15 gVITA AKZENT Plus GLAZE POWDER
150 mlVITA MODELLING FLUID RS
120 mlVITA AKZENT Plus POWDER FLUID
VITAVM®9 ONE COLOR KIT A3
Assortimento un solo colore per i primi test
BV9OCKA3V3
QuantitàContenutoMateriale
112 gVITA VM 9 BASE DENTINE A3
212 gVITA VM 9 CHROMA PLUS CP2 - CP3
112 gVITA VM 9 ENAMEL ENL
112 gVITA VM 9 WINDOW WIN
15 gVITA AKZENT Plus GLAZE POWDER
150 mlVITA MODELLING FLUID RS
120 mlVITA AKZENT Plus POWDER FLUID
1VITA astina colore A3

VITAVM®9 VITA SYSTEM 3D-MASTER®

VITAVM®9 BASIC KIT VITA SYSTEM 3D-MASTER®
Assortimento introduzione per la stratificazione BASIC
BV9BK12V3
QuantitàContenutoMateriale
2612 gVITA VM 9 BASE DENTINE 1M1 - 1M2, 2L1.5 - 2L2.5, 2M1 - 2M3, 2R1.5 - 2R2.5, 3L1.5 - 3L2.5, 3M1 - 3M3, 3R1.5 - 3R2.5, 4L1.5 - 4L2.5, 4M1 - 4M3, 4R1.5 - 4R2.5, 5M1 - 5M3
212 gVITA VM 9 ENAMEL ENL, END
112 gVITA VM 9 NEUTRAL NT
112 gVITA VM 9 WINDOW WIN
312 gVITA VM 9 CORRECTIVE COR1 - COR3
312 gVITA VM 9 CHROMA PLUS CP2 - CP4
312 gVITA VM 9 SUN DENTINE SD1 - SD3
150 mlVITA MODELLING FLUID RS
1VITA Modisol®
1Cotone refrattario, 2 pz.
1Supporti di cottura G (confezione da 2 basi e 20 perni)
1Indicatore tinte VITA VM 9 3D-MASTER
1VITA Toothguide 3D-Master with Bleached Shade Guide
VITAVM®9 BASIC KIT SMALL VITA SYSTEM 3D-MASTER®
Assortimento introduzione Small per la stratificazione BASIC
BV9BKS12V3
QuantitàContenutoMateriale
1512 gVITA VM 9 BASE DENTINE 1M1 - 4M3
212 gVITA VM 9 ENAMEL ENL, END
112 gVITA VM 9 NEUTRAL NT
112 gVITA VM 9 WINDOW WIN
112 gVITA VM 9 CORRECTIVE COR1
312 gVITA VM 9 CHROMA PLUS CP2 - CP4
312 gVITA VM 9 SUN DENTINE SD1 - SD3
150 mlVITA MODELLING FLUID RS
1VITA Modisol®
1Cotone refrattario, 2 pz.
1Supporti di cottura G (confezione da 2 basi e 20 perni)
1Indicatore tinte VITA VM 9 3D-MASTER
1VITA Toothguide 3D-Master with Bleached Shade Guide
VITAVM®9 BLEACHED COLOR KIT VITA SYSTEM 3D-MASTER®
Colori chiarissimi per la riproduzione di denti sottoposti a sbiancamento
BV9BLKV2
QuantitàContenutoMateriale
312 gVITA VM 9 BASE DENTINE 0M1 - 0M3
312 gVITA VM 9 TRANSPA DENTINE 0M1 - 0M3
112 gVITA VM 9 ENAMEL ENL
112 gVITA VM 9 NEUTRAL NT
112 gVITA VM 9 WINDOW WIN
150 mlVITA MODELLING FLUID RS
1VITA BLEACHED SHADE GUIDE, Shade Group 0
VITAVM®9 BUILD UP KIT VITA SYSTEM 3D-MASTER®
Assortimento integrativo per la stratificazione anatomica BUILD UP
BV9BUK12V1
QuantitàContenutoMateriale
2612 gVITA VM 9 TRANSPA DENTINE 1M1 - 1M2, 2L1.5 - 2L2.5, 2M1 - 2M3, 2R1.5 - 2R2.5, 3L1.5 - 3L2.5, 3M1 - 3M3, 3R1.5 - 3R2.5, 4L1.5 - 4L2.5, 4M1 - 4M3, 4R1.5 - 4R2.5, 5M1 - 5M3
150 mlVITA MODELLING FLUID RS
VITAVM®9 BUILD UP KIT SMALL VITA SYSTEM 3D-MASTER®
Assortimento integrativo Small per la stratificazione anatomica BUILD UP
BV9BUKS12V1
QuantitàContenutoMateriale
1512 gVITA VM 9 TRANSPA DENTINE 1M1 - 4M3
150 mlVITA MODELLING FLUID RS
VITAVM®9 ONE COLOR KIT 2M2
Assortimento un solo colore per i primi test
BV9OCK2M2V5
QuantitàContenutoMateriale
112 gVITA VM 9 CHROMA PLUS CP2
112 gVITA VM 9 BASE DENTINE 2M2
112 gVITA VM 9 ENAMEL ENL
112 gVITA VM 9 WINDOW WIN
15 gVITA AKZENT Plus GLAZE POWDER
150 mlVITA MODELLING FLUID RS
120 mlVITA AKZENT Plus POWDER FLUID
VITAVM®9 ONE COLOR KIT 3M2
One-shade kit for initial tests
BV9OCK3M2V3
QuantitàContenutoMateriale
112 gVITA VM 9 BASE DENTINE 3M2
112 gVITA VM 9 ENAMEL ENL
112 gVITA VM 9 WINDOW WIN
15 gVITA AKZENT Plus GLAZE POWDER
150 mlVITA MODELLING FLUID RS
120 mlVITA AKZENT Plus POWDER FLUID
1VITA astina colore 3M2

VITAVM®9 masse aggiuntive
utilizzabile per VITA SYSTEM 3D-MASTER e Colorazione VITA classical A1- D4

VITAVM®9 ADD-ON KIT
Set comprendente masse di individualizzazione e accessori
BV9AOKV1
QuantitàContenutoMateriale
812 gVITA VM 9 ADD-ON ADD1 - ADD8
15 gVITA AKZENT Plus GLAZE LT POWDER
150 mlVITA VM MODELLING LIQUID
120 mlVITA AKZENT Plus POWDER FLUID
1Cotone refrattario, 2 pz.
1Guida colori VITA VM 9 ADD-ON
1Pennello Nr. 3 a <(>&<)> e
VITAVM®9 ESTHETIC KIT for VITABLOCS for CEREC
Masse aggiuntive per l’individualizzazione di VITABLOCS
BV9EKCV2
QuantitàContenutoMateriale
1VITABLOCS Mark II 3D Sample Set
112 gVITA VM 9 WINDOW WIN
112 gVITA VM 9 NEUTRAL NT
212 gVITA VM 9 ENAMEL ENL, END
112 gVITA VM 9 EFFECT PEARL EP1
212 gVITA VM 9 EFFECT ENAMEL EE1, EE10
112 gVITA VM 9 CORRECTIVE COR1
14 gVITA AKZENT Plus FINISHING AGENT PASTE
14 gVITA AKZENT Plus GLAZE PASTE
112 gVITA VM 9 EFFECT OPAL EO2
212 gVITA VM 9 EFFECT CHROMA EC1, EC4
112 gVITA VM 9 MAMELON MM2
150 mlVITA MODELLING FLUID RS
115 mlVITA AKZENT Plus PASTE FLUID
1Supporto di cottura W a nido d’ape per corone e ponti
1Perni di platino per supporto di cottura W, 2 pz.
VITAVM®9 GINGIVA KIT
Masse gengivali di aspetto naturale
BV9GKV1
QuantitàContenutoMateriale
512 gVITA VM 9 GINGIVA G1 - G5
1Guida colori VITA VM GINGIVA / MARGIN
VITAVM®9 MARGIN KIT
Solo per piccole correzioni nella zona marginale
BV9MKV1
QuantitàContenutoMateriale
612 gVITA VM 9 MARGIN M1, M4 - M5, M7 - M9
1Guida colori VITA VM GINGIVA / MARGIN
VITAVM®9 PROFESSIONAL KIT SMALL
Per la realizzazione di effetti e caratteristiche naturali
BV9PKS
QuantitàContenutoMateriale
512 gVITA VM 9 EFFECT CHROMA EC1, EC4, EC6, EC8 - EC9
112 gVITA VM 9 MAMELON MM2
112 gVITA VM 9 EFFECT PEARL EP1
112 gVITA VM 9 EFFECT OPAL EO2
712 gVITA VM 9 EFFECT ENAMEL EE1, EE3, EE7 - EE11
1Guida colori VITA VM PROFESSIONAL KIT SMALL
VITAVM®9 PROFESSIONAL KIT
Per la realizzazione di effetti e caratteristiche naturali
BV9PKV2
QuantitàContenutoMateriale
1112 gVITA VM 9 EFFECT CHROMA EC1 - EC11
312 gVITA VM 9 MAMELON MM1 - MM3
312 gVITA VM 9 EFFECT PEARL EP1 - EP3
512 gVITA VM 9 EFFECT OPAL EO1 - EO5
1112 gVITA VM 9 EFFECT ENAMEL EE1 - EE11
612 gVITA VM 9 EFFECT LINER EL1 - EL6
1Guida colori VITA VM EFFECT CHROMA
1Guida colori VITA VM EFFECT LINER / EFFECT OPAL / MAMELON
1Guida colori VITA VM EFFECT ENAMEL / EFFECT PEARL
VITA AKZENT® Plus

VITA AKZENT® Plus
Ottimizzato. Semplice. Completo.

VITA INTERNO®

VITA INTERNO®
Per la riproduzione di effetti cromatici in profondità

VITA Easyshade®

VITA Easyshade®
Un apparecchio – infinite applicazioni. E voi sempre al centro!

VITA VACUMAT® 6000 M

VITA VACUMAT® 6000 M
Forno per ceramica Premium con dettagli sorprendenti e affidabilità convincente

Informazione sul prodotto

No. 1192 VITA VM 9 (Versione 004)

No. 1602 VITA VM 9 Domande e risposte (Versione 001)

Istruzioni di impiego

No. 10303 VITA VM 9 Quick Start Verarbeitungsanleitung (Versione 001)

No. 1190 VITA VM 9 (Versione 004)

No. 1190 VITA VM 9 (Versione 001)

SR SR
Articoli specialistici

das dental labor: Einsatz Zusatzmassen Vollkeramik Frontzähne, Daniel Carmona Cando (Versione 001)

DE DE

dental dialogu 10/2009: VITA VM 9, ZTM Luc und Patrick Rutten (Versione 001)

DE DE

DZ 03/2011: Anwenderfall mit VITA VM 9, Klaus Göbel (Versione 001)

DE DE

Zahntechniker Magazin 1/2015. ZTM Jürgen R. Freitag. Farbharmonie (Versione 001)

DE DE
Modulo d'ordine

No. 1194M VITA VM 9 VITA SYSTEM 3D-MASTER® (Versione 001)

DE DE

No. 1541M VITA VM 9 VITA classical A1-D4® (Versione 001)

DE DE
Tabelle cottura

VITA VM 9 / 40 T (Versione 001)

VITA VM 9 / 4000 PT / vPad com + ex + clin (Versione 001)

VITA-VM-9-Degu-Dent-Cergo-Press.zip (Versione 001)

DE DE

VITA-VM-9-DEKEMA-Austromat-3001.zip (Versione 001)

DE DE

VITA-VM-9-DEKEMA-Austromat-M.zip (Versione 001)

DE DE

VITA-VM-9-Dentsply-Multimat-MC-II.zip (Versione 001)

DE DE

VITA-VM-9-IVOCLAR-Programat-P9095.zip (Versione 001)

DE DE

VITA VM 9 auf VITABLOCS / vPad easy (Versione 001)

VITA VM 9_VITABLOCS / 40 T (Versione 001)

VITA VM 9_VITABLOCS / 4000 PT / vPad com + ex + clin (Versione 001)

VITA-VM-9_VITABLOCS-DEKEMA-Austromat-3001.zip (Versione 001)

DE DE

VITA-VM-9_VITABLOCS-Dentsply-Multimat-MC-II.zip (Versione 001)

DE DE

VITA-VM-9_VITABLOCS-IVOCLAR-Programat-P9095.zip (Versione 001)

DE DE
Schede di sicurezza

No. 167 VITA VM 9 EFFECT Bonder Fluid (Versione 001)

Agevole download di numerosi documenti

Scaricate in un unico passo un file ZIP con tutti i file scelti.
Basta selezionare i file e poi fare clic qui.
Fessure nella ceramica
  • Configurare la struttura in forma anatomica ridotta, per ottenere spessori uniformi della ceramica. Rinforzare le cuspidi nei posteriori. Modellare ad U gli spazi interdentali.
  • In fase di miscelazione delle masse ceramiche evitare di includere bollicine d'aria. A tale scopo aggiungere il liquido alla polvere dal lato ed impastare bene con una spatola di vetro o di agata. Non usare spatole in metallo che possono generare abrasioni metalliche e conseguenti decolorazioni della ceramica.
  • Prestare attenzione che il posto di lavoro sia pulito: polvere e impurità nell’acqua di risciacquo del pennello possono causare problemi (ad es. formazione di bolle).
  • Evitare spessori eccessivi di isolante.
  • Nei ponti, per la prima cottura, separare sempre fino alla struttura. La retrazione della ceramica si dirige sempre verso il punto più spesso, per questo motivo si raccomandano sempre spessori uniformi. Non utilizzare strumenti asciutti o seghettati, che potrebbero separare o strappare la ceramica dalla superficie.
  • Prestare attenzione che parametri e temperature di cottura siano corretti. Controllare con uno specchio che tutte le spirali della resistenza siano uniformemente in temperatura.
  • Se prima della rifinitura si è usato un gommino per lucidare, successivamente non si deve bagnare la superficie con un liquido. In primo luogo pulire la superficie. Non è sufficiente detergere con vapore o acqua. È necessario eliminare meccanicamente con uno spazzolino in pelo di capra residui di silicone dalla superficie.
  • Sulla superficie ceramica non devono esservi residui di isolante. Non usare baby olio o simili come isolante. Anche il contatto con l’arcata antagonista, su cui è appena stato applicato dell’isolante, può causare problemi.
  • Quando si eseguono correzioni su un ponte, in fase di completamento degli spazi interdentali non condensare materiale asciutto, perché non si realizzerebbe alcun legame. Eventualmente bagnare gli spazi interdentali con un liquido oleoso (ad. es. INTERNO, NON usare baby olio) prima di completarli.
Formazione di bolle
  • Finire la superficie della struttura esclusivamente con una
    diamantata e una turbina con raffreddamento ad acqua.
    Non esercitare una pressione eccessiva e attenersi alle
    velocità indicate del produttore. Evitare surriscaldamenti
    della superficie in fase di finitura. Non usare abrasivi.
  • In fase di miscelazione delle masse ceramiche evitare di
    incorporare bolle d'aria. A tale scopo aggiungere il liquido
    alla polvere dal lato ed impastare bene con una spatola
    di vetro o di agata. Non usare spatole in metallo che
    possono generare abrasioni metalliche e conseguenti
    decolorazioni della ceramica.
    Prestare attenzione che il posto di lavoro sia pulito:
    polvere e impurità nell’acqua di risciacquo del pennello
    possono causare problemi. Evitare spessori eccessivi
    di isolante.
  • Se occorre riattivare le masse ceramiche non aggiungere
    liquido per modellare, ma acqua distillata. Anche in
    questo caso prestare attenzione a non incorporare
    bollicine.
    Le masse stratificate devono presentare umidità omogenea.
    Non continuare ad inumidire e non lasciar essiccare
    completamente.
  • La sabbiatura con AL2O3 dopo la prima cottura può
    causare la formazione di bolle.
Colore del restauro troppo pallido / grigio
  • In fase di miscelazione delle masse ceramiche evitare di
    incorporare bolle d'aria. A tale scopo aggiungere il liquido
    alla polvere dal lato ed impastare bene con una spatola di
    vetro o di agata. Non usare spatole in metallo che
    possono generare abrasioni metalliche e conseguenti
    decolorazioni della ceramica.
    Prestare attenzione che il posto di lavoro sia pulito: polvere
    e impurità nell’acqua di risciacquo del pennello
    possono causare problemi.
    Evitare spessori eccessivi di isolante
  • Sulla superficie ceramica non devono esservi residui
    di isolante. Non usare baby olio o simili come isolante.
    Anche il contatto con l’arcata antagonista, su cui è appena
    stato applicato dell’isolante, può causare problemi.
  • Temperatura di cottura troppo alta o troppo bassa:
    prestare attenzione a parametri e temperature di cottura
    corretti (eseguire un test con il set di controllo temperatura).
  • È stata utilizzata una quantità eccessiva di TRANSPA
    DENTINE e/o ENAMEL.
  • È stata utilizzata una quantità insufficiente di
    BASE DENTINE.
    Strato del rivestimento di ceramica troppo sottile;
    per una riproduzione sicura del colore lo spessore della
    ceramica deve essere di > 0,6 mm.
  • Se occorre riattivare le masse ceramiche non aggiungere
    liquido per modellare, ma acqua distillata. Anche in
    questo caso prestare attenzione a non incorporare bollicine.
    Le masse stratificate devono presentare umidità
    omogenea. Non continuare ad inumidire e non lasciar
    essiccare completamente. Usare uno strumento dedicato
    esclusivamente alla lavorazione di VITA VM 9.
  • Preessiccazione troppo breve, il liquido non è completamente
    eliminato.
La corrispondenza cromatica con la scala colori è buona,...

...ma all'inserimento in bocca si notano forti deviazioni
cromatiche (aspetto troppo scuro!).

Un moncone decolorato è una possibile causa. Per questo motivo verificare il colore del moncone ed eventualmente ricoprirlo o sbiancarlo.

Errori di cottura
  • Prestare attenzione ad un buon adattamento delle masse nella zona marginale, eventualmente passarvi un pennello asciutto e pulito, prima di eseguire la cottura.
  • Nei ponti, per la prima cottura della dentina, nella zona interdentale separare i singoli elementi fino alla struttura. La retrazione della ceramica si dirige sempre verso il punto più spesso, per questo motivo si raccomandano sempre spessori uniformi. Non utilizzare strumenti asciutti o seghettati, che potrebbero separare o strappare la
    ceramica dalla superficie della struttura.
  • La corona appare "senza vita" o non abbastanza traslucente:
    può essere stato usato un liquido errato.
  • Se dopo la prima cottura di corone i bordi sono arrotondati
    e l’aspetto è molto „vetroso“ controllare la muffola.
  • Parametri del forno errati o pompa del vuoto difettosa.
  • Preessiccazione errata, intorbidamento, tonalità tendente
    al grigio.
Vi sono masse spalla specifiche per VITA VM 9?

Sono disponibili masse MARGIN VITA VM 9 – ma si utilizzano solo per piccole correzioni nell'area dei bordi. Un accorciamento delle cappette in ZrO2 come per la metallo-ceramica non è indicato.

E' possibile sabbiare integralmente le strutture...

...in biossido di zirconio prima di applicare VITA VM 9?

No, trattamenti meccanici superficiali come molaggio con diamantate e sabbiatura possono apportare alla struttura in biossido di zirconio quantità di energia anche ipercritiche. Ne possono conseguire distorsioni di ampia
portata del reticolo cristallino o addirittura trasformazione di fase di ZrO2. Per il rivestimento ciò significa l'instaurarsi di tensioni complesse all'interfaccia, che possono causare un insuccesso immediato, ma anche una crescita subcritica di crepe con rischio di rotture tardive. Questo effetto può essere dimostrato dall'analisi radiologica delle fasi (Fig. 1). ZrO2 monoclino possiede un coefficiente di espansione termica decisamente inferiore rispetto allo ZrO2 tetragonale.

Se il restauro in biossido di zirconio deve essere fissato con un cemento a base di monomero-fosfato (ad es. Panavia), la sabbiatura delle superfici interessate all'adesione con Al2O3, max. 50 μm ed una pressione di < 2,5 bar assicura un legame stabile tra composito e ossido-ceramica.

Distacchi di ceramica (chipping)
  • In fase di configurazione della struttura considerare fin dall’inizio gli spessori minimi, in modo da avere uno spessore minimo di 0,5 mm delle pareti e 0,7 mm a livello occlusale. Piccole correzioni vanno eseguite solo prima della sinterizzazione. Attenersi alle indicazioni del produttore in merito alle sezioni dei connettori.
  • Qualora dopo la sinterizzazione fossero ancora necessarie piccole correzioni della struttura, usare esclusivamente diamantate e una turbina o motori ad alta velocità con raffreddamento ad acqua. Mai sabbiare le superfici esterne. Non esercitare una pressione eccessiva e attenersi alle velocità indicate del produttore.
  • Evitare il surriscaldamento della superficie. Non usare abrasivi per la finitura per evitare che residui di legante aderiscano alla superficie. Dopo il molaggio eseguire un trattamento termico (cottura di rigenerazione) della struttura, per riconvertire eventuali trasformazioni di fase che si fossero verificate in superficie. Una volta formate, microfessure non possono più essere rigenerate.
  • Configurare la struttura in forma anatomica ridotta, per ottenere spessori uniformi della ceramica. Sostenere le cuspidi nei posteriori. Modellare ad U gli spazi interdentali. Evitare spigoli vivi.
  • Mai sabbiare le superfici da ceramizzare della struttura, perché si creerebbero differenze dei coefficienti di espansione termica. Per la sabbiatura delle superfici interne prestare attenzione ad usare sabbia pulita. Non utilizzare apparecchiature a ricircolo.
  • Per un bagnamento ottimale della struttura in ZrO2, si consiglia di eseguire una cottura wash con Base Dentine (o in alternativa Transpa Dentine, Chroma Plus, Effect Liner, ecc.). Eseguire questa cottura in conformità alle istruzioni di impiego. Per una corretta fusione del materiale è importante attenersi alla corretta temperatura (+ 40°C rispetto alla normale temperatura di cottura).
    La superficie deve risultare lucida.
  • Lo spessore della ceramizzazione deve essere uniformesu tutta la superficie da rivestire.
  • Prestare attenzione che i parametri e la temperatura di cottura siano corretti. Nel caso di ponti a campata estesa ed elementi di elevato spessore, per la ridotta conducibilità termica della struttura in biossido di zirconio, si raccomanda di adottare un gradiente di salita più basso, ad. es. 45°C/min. Controllare con uno specchio che tutte le spirali della resistenza siano in temperatura (temperatura di controllo ottimale tra 200° e 300°C).
  • Molare la superficie della ceramica di rivestimento con una diamantata. Evitare surriscaldamenti. Se la diamantata è usurata, non aumentare la pressione ma sostituirla. Se si utilizza la turbina prevedere sempre raffreddamento ad acqua.
  • Se in fase di inserimento del restauro occorressero correzioni, queste vanno nuovamente levigate. A tale scopo eseguire una nuova cottura finale o lucidare le superfici molate.
  • Lo spessore della ceramica di rivestimento non deve superare complessivamente i 2 mm.
  • Per evitare eventuali tensioni residue nella ceramica di rivestimento, soprattutto in caso di restauri massicci, durante l'ultimo ciclo di cottura si raccomanda il raffreddamento lento fino ad una temperatura inferiore a quella di trasformazione della ceramica stessa (per VM 9 ca. 600°C). Per ultimo ciclo si può intendere la cottura finale o anche l'ultima cottura della dentina (se occorre solo lucidare).
Microporosità sulla superficie ceramica
  • In fase di miscelazione delle masse ceramiche evitare di
    incorporare bolle d'aria. A tale scopo aggiungere il liquido alla polvere dal lato ed impastare bene con una spatola di vetro o di agata. Non usare spatole in metallo che possono generare abrasioni metalliche e conseguenti decolorazioni della ceramica. Prestare attenzione che il posto di lavoro sia pulito: polvere e impurità nell’acqua di risciacquo del pennello possono causare problemi. Evitare spessori eccessivi di isolante.
  • Se occorre riattivare le masse ceramiche non aggiungere liquido per modellare, ma acqua distillata. Anche in questo caso prestare attenzione a non incorporare bollicine. Le masse stratificate devono presentare umidità omogenea. Non continuare ad inumidire e non lasciar essiccare completamente.
  • Applicare le correzioni in porzioni non troppo piccole. Prestare attenzione che le masse non si essicchino eccessivamente, eventualmente utilizzare un liquido che assicuri un’umidità prolungata.
  • Evitare di asciugare in continuazione le masse ceramiche;
    prestare attenzione che l'umidità sia omogenea.
  • Prima di applicare ceramica inumidire superfici molate (tuttavia non utilizzare liquidi oleosi, come ad es. Interno Liquid).
Punti neri nella ceramica
  • In fase di miscelazione delle masse ceramiche evitare di incorporare bolle d'aria. A tale scopo aggiungere il liquido alla polvere dal lato ed impastare bene con una spatola di vetro o di agata. Non usare spatole in metallo che possono generare abrasioni metalliche e conseguenti decolorazioni della ceramica.
  • Prestare attenzione che il posto di lavoro sia pulito: polvere metallica, impurità nell’acqua di risciacquo del pennello posso causare problemi.
  • Strati eccessivi di liquido isolante possono causare problemi. Non usare baby olio o simili.
Crepe
  • Configurare la struttura in forma anatomica ridotta, per ottenere spessori uniformi della ceramica. Rinforzare le cuspidi nei posteriori. Modellare ad Ugli spazi interdentali. Evitare spigoli vivi.
  • Evitare surriscaldamenti in superficie.
  • Per un bagnamento ottimale della struttura in ZrO2, si consiglia di eseguire una cottura wash con Base Dentine (o in alternativa Transpa Dentine, Chroma Plus, Effect Liner, ecc.). Eseguire questa cottura in conformità alle istruzioni di impiego. Per una corretta fusione del materiale è importante attenersi alla corretta temperatura
    (+ 40°C rispetto alla normale temperatura di cottura). La superficie deve risultare lucida.
  • Nei ponti, per la prima cottura, separare sempre fino alla struttura. La retrazione della ceramica si dirige sempre verso il punto più spesso, per questo motivo si raccomandano sempre spessori uniformi. Non utilizzare strumenti asciutti o seghettati, che potrebbero separare o strappare la ceramica dalla superficie.
  • Prestare attenzione che parametri e temperature di cottura siano corretti. Controllare con uno specchio che tutte le spirali della resistenza siano uniformemente in temperatura.
  • Molare la superficie della ceramica di rivestimento con
    una diamantata. Evitare surriscaldamenti. Se la diamantata
    è usurata, non aumentare la pressione ma sostituirla.
    Se si utilizza la turbina prevedere sempre raffreddamento
    ad acqua.
  • Non utilizzare supporti di cottura con pins metallici.
Intorbidamenti nella ceramica
  • Prestare attenzione che i parametri e la temperatura di
    cottura siano corretti. Controllare con uno specchio che
    tutte le spirali della resistenza siano in temperatura
    (temperatura di controllo ottimale tra 200° e 300°C.
  • Sulla superficie ceramica non devono esservi residui
    di isolante. Non usare baby olio o simili come isolante.
    Anche il contatto con l’arcata antagonista, su cui è
    appena stato applicato dell’isolante, può causare problemi.
  • Applicare le correzioni in porzioni non troppo piccole.
    Prestare attenzione che le masse non si essicchino
    eccessivamente, eventualmente utilizzare un liquido che
    assicuri un’umidità prolungata (VITA MODELLING FLUID
    o aggiungere qualche goccia di VITA Interno Fluid).
  • Temperatura di cottura troppo bassa.
    Eseguire un controllo con la massa WINDOW.
  • Evitare di asciugare in continuazione le masse ceramiche;
    prestare attenzione che l'umidità sia omogenea.
  • Preessiccazione troppo breve, il liquido non è completamente
    eliminato.
Problemi di legame struttura in ceramica integrale / ceramica di rivestimento
  • Per la cottura wash la massa Base Dentine deve essere applicata secondo le indicazioni delle istruzioni di impiego per ottenere un buon bagnamento della superficie. E' indispensabile osservare la giusta temperatura per una fusione corretta di Base Dentine. Non preessiccare troppo velocemente e a temperatura eccessiva ceramica appena stratificata.
  • Quando si eseguono correzioni su un ponte, in fase di completamento degli spazi interdentali non condensare materiale asciutto, perché non si realizzerebbe alcun legame. Eventualmente bagnare gli spazi interdentali con un liquido oleoso (ad es. VITA INTERNO Fluid; NON usare baby olio), prima di completarli.
Qual è lo scopo / l'indicazione di VITA VM 9 EFFECT LINER?

VITA VM 9 EFFECT LINER non va scambiato con le masse Liner della concorrenza. VITA VM 9 EFFECT LINER non va usato per cromatizzare la struttura in biossido di zirconio.

Come dimostrato, le masse EFFECT LINER possiedono un'elevata fluorescenza e sono di uso universale per controllare la fluorescenza in profondità.

Quali materiali strutturali possono essere rivestiti con VITA VM 9?

Attenendosi alle istruzioni di impiego e alle linee guida raccomandate da VITA, VITA VM 9 è indicato per strutture in 3Y-TZP (-A) di qualsiasi produttore (ad es. VITA In-Ceram YZ). Dato che la funzionalità dipende da un gran numero di parametri, solo l'utilizzatore responsabile è in grado di valutare la qualità in funzione del singolo caso.

VITA VM 9 è eccellente anche per individualizzare lavori
realizzati in VITABLOCS e PM 9.

Qual è lo scopo della cottura wash BASE DENTINE?

La cottura wash BASE DENTINE viene eseguita per realizzare un buon legame tra materiale strutturale e materiale di rivestimento. In alternativa si possono usare anche le masse Transpa Dentine, Chroma Plus o Effect Liner. Importante è attenersi alla corretta temperatura di cottura, che deve essere 40°C più alta della temperatura normale.

Come è possibile variare l'intensità di...

...COLORING LIQUID negli elementi intermedi?

Applicando COLORING LIQUID con il pennello, è possibile modificarne l'intensità.
Pennellare dell'acqua distillata sulla struttura e quindi immergerla in COLORING LIQUID riduce l'assorbimento del colore da parte della struttura stessa.

Retrazione della ceramica nell’area dei bordi
  • Configurare la struttura in forma anatomica ridotta,
    per ottenere spessori uniformi della ceramica. Rinforzare
    le cuspidi nei posteriori. Modellare ad U gli spazi interdentali.
  • Nella zona dei bordi prestare attenzione ad un buon
    adattamento delle masse. Per sicurezza, prima della cottura passare un pennello (n. 10) asciutto e pulito da incisale a cervicale su queste aree.
  • Nei ponti, per la prima cottura, separare sempre fino alla struttura. La retrazione della ceramica si dirige sempre verso il punto più spesso, per questo motivo si raccomandano sempre spessori uniformi. Non utilizzare
    strumenti asciutti o seghettati, che potrebbero separare o strappare la ceramica dalla superficie della struttura.
  • Se prima della rifinitura si è usato un gommino per lucidare, successivamente non si deve bagnare la superficie
    con un liquido. In primo luogo pulire la superficie. Non è sufficiente detergere con vapore o acqua. È necessario eliminare meccanicamente residui di silicone dalla superficie con uno spazzolino di pelo di capra.
  • Sulla superficie ceramica non devono esservi residui di isolante. Non usare baby olio o simili come isolante. Anche il contatto con l’arcata antagonista, su cui è appena stato applicato dell’isolante, può causare problemi.

Aesthetic Step by Step

VITAVM®9 - Tutorial
italiano Italiano