Utilizziamo cookies per ottimizzare la nostra presenza in internet. Se continuate a utilizzare questo sito, acconsentite all’uso dei cookies. Per ulteriori informazioni consultate la nostra dichiarazione sulla protezione dei dati.

 

Glossario.

A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Impronta, presa dell'impronta
Procedura in odontoiatria. Con l'impronta si ottiene un negativo delle arcate dentarie, in cui viene versato ad es. del gesso. Si ottiene così una forma positiva, cioè una copia della zona su cui è stata presa l'impronta. Questa copia viene denominata "modello".
Abrasione
Perdita di tessuto duro per sfregamento dei denti ad es. con gli antagonisti, come conseguenza di tecniche di pulizia errate o bruxismo.
Abutment (moncone implantare)
Elemento di collegamento tra impianto fissato nell'osso e struttura protesica sostenuta dall'impianto (sovrastruttura).
Tecnica adesiva
Metodo di fissaggio per restauri dentali indiretti, in particolare intarsi in composito e restauri in ceramica integrale come corone, faccette, ecc. Un materiale fluido a base resinosa (adesivo) instaura un legame tra i tessuti duri del dente (smalto, dentina) ed il materiale del restauro.
Air-Flow
Procedura per rimuovere placca e depositi con un apparecchio che produce un getto d'acqua e polvere. Non è solo una misura di igiene orale nel quadro della pulizia dentale, ma anche un metodo estetico ed è paragonabile a procedimenti come lo sbiancamento.
Pazienti allergici
Pazienti che hanno reazioni allergiche nei confronti di determinati materiali, ad es. metalli o sostanze chimiche.
Ossido di alluminio
Composto chimico derivante dall'ossidazione dell'ossigeno sull'alluminio. Per la sua eccellente biocompatibilità il biossido di alluminio viene spesso utilizzato in odontoiatria.
Alveolo
Cavità presente nell'osso mascellare deputata ad accogliere la parte radicolare del dente. Insieme al cemento, alla mucosa alveolare e alla gengiva, l'alveolo è parte del sistema di sostegno del dente.
Amalgama
Lega a base di mercurio (min. 40 % argento max. 32 % stagno, max. 30 % rame, max. 5 % indio max. 3 % mercurio e max. 2 % zinco). In odontoiatria amalgami a base di mercurio vengono usate in larga misura come materiale di otturazione. Dalla sua introduzione è un materiale controverso. Ad oggi tuttavia non sono stati dimostrati danni causati da amalgama.
Eliminazione dell'amalgama
Rimozione di otturazioni in amalgama e sostituzione con otturazioni in composito o inlays in ceramica.
Dente pilastro
Dente su cui viene fissato una corona o un ponte.
Apicale
Riferito all'apice della radice
Approssimale
Riferito al dente contiguo, lato verso il dente contiguo.
Articolatore
Strumento professionale usato in campo odontotecnico ed odontoiatrico atto a simulare i movimenti dell'articolazione mandibolare ed i contatti reciproci dei denti. Ausilio indispensabile per la realizzazione di restauri dentali.
Odontoiatria estetica
Branca dell'odontoiatria, che si occupa delle terapie dentali con una particolare attenzione all'aspetto estetico dei denti.
Bite occlusale
Apparecchio in resina per il trattamento di disfunzioni del sistema masticatorio (ad es. bruxismo, digrignamento). Obiettivo della terapia con bite è eliminare carichi sfavorevoli sui denti e le articolazioni temporo-mandibolari.
Augmentazione ossea
In odontoiatria aumento plastico-operativo dell'osso mascellare, generalmente per ripristinare la perdita di sostanza ossea nel quadro di terapie protesiche e/o implantari.
Biocompatibilità
Compatibilità biologica di sostanze estranee all'organismo.
Placca di articolazione
Dispositivo per determinare le relazioni spaziali tra le arcate dentarie (rapporti di occlusione) edentule o parzialmente dentate.
Bleaching (sbiancamento)
Bleaching (dall'inglese to bleach, „sbiancare“) è un metodo per schiarire i denti umani per fini cosmetici o estetici.
Ponte
Un ponte sostituisce denti mancanti in un arcata. Due denti fungono da pilastro e sostengono il ponte.
Bruxismo
Sfregamento inconscio dei denti spesso associato a serramento prevalentemente notturno, ma anche diurno. Può causare usura dei tessuti dentari, danno ai tessuti di sostegno dei denti, problemi alle articolazioni temporo-mandibolari, danno dei muscoli masticatori o altri gruppi muscolari.
Buccale
Sinonimo di vestibolare.
CAD/CAM
I cosiddetti sistemi CAD/CAM (CAD = computer aided design, CAM = computer aided manufacturing) vengono oggi affiancati alle tecniche manuali per realizzare restauri dentali. Il computer elabora una copia virtuale del moncone e sulla base dei rispettivi dati fa eseguire il fresaggio della struttura protesica o del restauro finito da un grezzo (metallo, ceramica o resina).
CEREC
Sistema CAD/CAM della Sirona GmbH, Bensheim, per la realizzazione di restauri individuali in ceramica integrale, in una sola seduta. Il sistema è costituito da un PC mobile con schermo piatto integrato. Una telecamera 3D esegue un'esatta rilevazione tridimensionale del dente. Con questi dati l'odontoiatra progetta direttamente sullo schermo con alta precisione un intarsio o una corona Un'unità di fresaggio separata realizza quindi il restauro da un blocchetto di ceramica in ca. 10 minuti.
Protesi ibrida (Coverdenture)
Combinazione tra protesi mobile e fissa, in cui la parte mobile viene fissata ad es. tramite corone telescopiche o barre alle radici naturali opportunamente trattate. Nella coverdenture non sono i denti residui bensì l'ampia superficie della base della protesi a trasmettere la pressione masticatoria alla mucosa.
Igienista dentale
Figura professionale che nello studio odontoiatrico esegue autonomamente determinati trattamenti sul paziente, come ad es. la rimozione del tartaro, si occupa dell'istruzione delle metodiche di igiene orale e della profilassi.
Laboratorio odontotecnico
Laboratorio artigiano nel quale l'odontotecnico realizza, su incarico dell'odontoiatra e prevalentemente a mano, riabilitazioni dentali individuali quali corone, ponti, protesi o otturazioni indirette.
Dentina
Denominata anche avorio, costituisce gran parte del dente. Contrariamente allo smalto può essere rigenerata per tutta la vita tramite un processo di biomineralizzazione.
Devitalizzazione
Operazione odontoiatrica che consiste nell'asportare Il nervo (polpa) di un dente.
Diastema
Nell'uomo lacuna tra gli incisivi centrali
Determinazione digitale del colore del dente
Determinazione del colore del dente, ad es. per un'otturazione o una corona per mezzo di uno spettrofotometro digitale (ad es. VITA Easyshade).
Distale
Rivolto verso il fondo della bocca.
Intarsio
v. inlay
Endodonzia
Branca dell'odontoiatria che tratta principalmente delle malattie di polpa, dentina e dei tessuti radicolari.
Eugnazia
Armonia morfo-funzionale dell'apparato stomatognatico, per cui in assenza di alterazioni evolutive e altre anomalie il carico masticatorio si distribuisce uniformemente sulle arcate dentarie.
Estrazione
Rimozione di un dente con idonei strumenti in anestesia locale.
Forfait
Forfait per trattamento, indipendente dalla quantità e dal tipo di interventi effettuati.
Determinazione del colore
Determinazione del colore e adattamento preciso del restauro dentale alle caratteristiche cromatiche dei denti naturali.
Ceramica feldspatica
Ceramica dentale il cui materiale di partenza è feldspato naturale
Protesi fissa
Tutti i restauri dentali fissati o cementati in modo definitivo in bocca
Sigillatura delle fissure
Sigillatura di fissure ancora prive di carie eseguita poco dopo l'eruzione dentaria con materiale composito o resinoso fluido, per impedire la colonizzazione da parte della flora orale.
Ponte a cantilever
Ponte che ha un elemento all'esterno della parte sostenuta dai denti pilastro e quindi è privo di supporto.
Otturazione
Quando un dente è danneggiato solo parzialmente, ad es. dalla carie, generalmente è sufficiente un'otturazione per ricostruire il dente e conservare quanta più sostanza dentaria possibile.
Materiale di otturazione
A seconda delle indicazioni, attualmente si usano otturazioni in amalgama, otturazioni in composito (tecnica adesiva), gli intarsi (inlay) in oro, ceramica o resina.
Impronta funzionale
Speciale impronta dell'arcata edentula in funzione, che considera cioè i movimenti muscolari e della mucosa, come di verificano durante il mangiare, il parlare ed i movimenti mimici. Particolarmente significativa è l'impronta del cosiddetto bordo valvola, responsabile per la tenuta della protesi in situ.
Prova della struttura
Prova in bocca di una struttura di corona, ponte o protesi parziale per controllarne la precisione.
Protesi con attacchi
La tecnica con attacchi serve ad es. per fissare protesi su denti provvisti di corone. Attacchi individuali assicurano una tenuta ottimale ed una buona guida all'inserimento della protesi.
Gengivale
Relativo alla gengiva, verso la gengiva.
Gengivite
Infiammazione acuta o cronica della gengiva, generalmente associata all'accumulo di placca. Può essere peggiorata anche da altre fattori, come ad es. sollecitazioni eccessive o secondo vettori sfavorevoli sui denti.
Piano di trattamento
Elenco dettagliato degli interventi terapeutici.
Protesi rimovibile
Riabilitazioni non fissate o cementate in modo definitivo in bocca, che possono essere tolte ad es. per le misure di igiene.
Impianti
Gli impiantii sono radici dentarie artificiali in titanio, sempre più anche in ceramica.
Inlay
L'inlay è un'otturazione ad intarsio, generalmente in oro o ceramica.
Spazzolino interdentale
Strumento per pulire gli spazi interdentali.
Spazio interdentale
Spazio tra due denti contigui
Protesi provvisoria
Protesi provvisoria, utilizzata per un periodo transitorio fino a inserimento della protesi definitiva, ad es. fino a guarigione di lesioni da estrazione.
Incisale
Nei denti frontali indicazione riferita al bordo dentale opposto a quello cervicale.
Carie
Degenerazione acuta o cronica dei tessuti duri del dente a patogenesi chimica, la cui prevenzione richiede un'accurata igiene orale.
Ceramica
In odontoiatria generalmente materiali inorganici non metallici, che per i loro vantaggi quali rispetto dei tessuti, aspetto naturale, elevata biocompatibilità, stabilità cromatica, durezza, resistenza chimica, si utilizzano come base per la realizzazione di denti artificiali, riabilitazioni di colore naturale, inlays e impianti.
Spalla in ceramica
Bordo vestibolare, che soprattutto in una corona metallo-ceramica viene realizzato non in metallo, ma in ceramica. Presupposto è una preparazione a gradino, che sostiene e supporta la ceramica. Con una spalla in ceramica generalmente è possibile evitare il bordino scuro delle corone in corrispondenza della gengiva.
Protesi con ganci
Protesi rimovibile esteticamente mediocre, il cui ancoraggio alla dentatura residua è costituito da ganci.
Composito
Materiali di otturazione per il trattamento odontoiatrico costituiti da una matrice in resina organica, in cui sono immerse sostanze di carica inorganica. Vengono usati principalmente nei frontali ("otturazioni bianche"). Utilizzato sempre più anche nei posteriori con risultati promettenti.
Otturazione in composito
Restauro di sostanza dentaria perduta o danneggiata mediante uso di un composito di colore del dente. Queste otturazioni offrono un elevato livello estetico e se eseguite correttamente sono irriconoscibili da un profano.
Corona
Incapsulamento completo di un dente fortemente danneggiato, i cui tessuti radicolari e interni possono essere conservati.
Caratteristica di curvatura / angolazione
Caratteristiche identificative per stabilire se un dente appartiene all'emiarcata destra o sinistra.
Resina
La resina è uno dei materiali per realizzare riabilitazioni privi di metallo. E' di colore del dente, ma può causare intolleranza. Rispetto ad altri materiali, come ad es. l'oro e la ceramica, ha una durata inferiore.
Denti in resina / artificiali
Denti in resina realizzati industrialmente, che vengono ancorati per polimerizzazione ad una base per protesi.
Labiale
Rivolto verso le labbra, nei denti frontali sinonimo di vestibolare.
Leghe
le leghe sono miscele costituite da due o più componenti, di cui almeno uno è un metallo.
Frenuli labiali / linguali
Organi orali da considerare in protesi parziale e totale. Essendo mobili possono compromettere la sede della protesi. Occorre tenerne conto in sede di progettazione della protesi.
Ponte Maryland
Denominazione di un ponte incollato su denti anteriori adiacenti leggermente molati. In singoli casi i ponti Maryland possono essere utilizzati in alternativa a impianti singoli.
Mesiale
Rivolto verso il centro dell'arcata dentaria.
Sintomi di allergia ai metalli
Intolleranze a determinati metalli possono manifestarsi sotto forma di cefalee, disfunzioni cardiache e aritmie, disturbi allo stomaco e intestinali, stanchezza cronica, insonnia o reazioni infiammatorie delle mucose.
Metalli
In odontoiatria si distinguono leghe non nobili (amalgama, titanio, cobalto), a ridotto e ad elevato tenore d'oro. Sono metalli nobili ad es. oro, palladio, platino e argento.
Corone e ponti in metallo-ceramica
Le corone convenzionali sono costituite da una struttura metallica, che viene rivestita in ceramica per motivi estetici. Dopo un certo periodo è possibile che si verifichi retrazione gengivale e divenga visibile il bordino metallico scuro. I metalli possono causare intolleranze irritazioni, infiammazioni, ecc.
Denti decidui (da latte)
L'eruzione dei primi denti da latte ha luogo generalmente a partire dal 6. mese di vita, prima gli incisivi inferiori, poi quelli superiori. I denti decidui sono 20. Rispetto alla dentatura permanente mancano i premolari ed i denti del giudizio.
Restauro dentario a minima invasìvità
In odontoiatria un concetto di trattamento per preservare quanto più possibile i tessuti e la sostanza dentaria sani. Esempio: faccette Non-Prep.
Modello
Forma positiva dell'arcata superiore o inferiore realizzata prevalentemente in gesso. Generalmente si prende un'impronta della situazione mascellare con un idoneo materiale che quindi viene sviluppata in gesso (v. Impronta).
Protesi scheletrata
Protesi parziale mobile, economica ma esteticamente mediocre, costituita da una struttura metallica ottenuta per fusione su cui sono fissate una o più selle in resina. Su queste selle si applicano dei denti artificiali per ripristinare la funzione masticatoria. Generalmente la protesi scheletrata viene fissata alla dentatura residua per mezzo di ganci.
Molare
Denti posteriori umani.
Faccette Non-Prep
Forma particolare di faccetta (gusci in ceramica), per la quale non si effettua preparazione della sostanza dentaria, particolarmente indicata per correzioni estetiche quali adattamenti cromatici, rotazione degli assi ecc. su denti giovanili sani.
Occlusale
Nei denti posteriori denominazione delle superfici Interessate all'occlusione (superfici masticatorie).
Occlusione
Qualsiasi contatto tra i denti dell'arcata superiore e inferiore.
Onlay
L'onlay è un'otturazione che ripristina anche una cuspide.
Ortopantomografia (OPG)
Procedura radiografica dentale. L'ortopantomografia è sinonimo della radiografia panoramica. Attualmente è la tecnica standard che produce un'immagine completa dei denti, delle arcate dentarie e delle ossa mascellari e mandibolari, significativa ai fini della diagnosi.
Impronta ottica (digitale)
Invece di eseguire l'impronta tradizionale per mezzo di un portaimpronta e apposito materiale, il dente trattato viene rilevato otticamente / scansionato per mezzo di una piccola telecamera. I dati vengono trasmessi ad un PC, che li elabora ad es. per la realizzazione di un restauro CAD/CAM.
Orale
Facente parte della bocca; superfici dentali rivolte verso il cavo orale (cfr. vestibolare).
Overlay
Si tratta di un'otturazione più estesa dell'onlay, che interessa l'intero tavolato e non copre le cuspidi ma le include. A livello buccale e orale si ha una coulisse di inserimento,
Palatale
Nei denti superiori definizione di posizione verso il palato; equivalente a orale.
Parodontite
Infiammazione di origine batterica, che determina una distruzione dei tessuti che legano il dente all'alveolo (parodonto) generalmente irreversibile. Contrariamente alla gengivite con la radiografia si evidenzia una perdita di tessuto osseo.
Placca
Deposito sui denti, soprattutto in zone difficilmente accessibili, costituito da componenti salivari, prodotti del metabolismo batterico, residui di cibo e batteri. L'accumulo di placca da origine a carie e parodontite.
Preparazione
Molaggio dei denti in funzione dell'inserimento di inlays, corone e ponti. Procedura odontoiatrica di fondamentale importanza.
Pulizia dentale professionale
La pulizia dentale professionale è l'accurata rimozione meccanica delle incrostazioni depositate sui denti, che va oltre la pulizia quotidiana. Si tratta di una procedura terapeutica ed è una fase importante di qualsiasi profilassi odontoiatrica.
Profilassi
Misure di prevenzione eseguite sistematicamente per promuovere la salute dei denti e del rispettivo sistema di sostegno.
Protesi
Dispositivo per sostituire la dentatura originaria perduta (protesi totale, protesi parziale).
Supporto protesico
Aree della mucosa e dell'osso mascellare sottostante, che distribuiscono le forze agenti sulla protesi. La qualità del supporto è determinante per la funzione della protesi.
Provvisorio
Riabilitazione provvisoria di denti preparati, lacune, o soluzione temporanea per consentire la guarigione di lesioni da estrazione prima dell'inserimento del restauro definitivo.
Polpa
La polpa dentaria occupa la cavità della corona e i canali radicolari del dente. E' costituita da tessuto connettivo, arteriole e venule, nervi e vasi linfatici.
Restauro
Sinonimo di riabilitazione dentale che ripristina funzioni perdute.
Smalto
Strato più esterno del dente. Ricopre la corona e la dentina sottostante. E' il tessuto più duro dell'organismo.
Perno-moncone
Dispositivo che viene inserito in una radice per compensare la perdita di sostanza nel quadro di un trattamento radicolare. L'obiettivo è stabilizzare il dente e creare un moncone protesico che offra ritenzione sufficiente per la corona.
Corona parziale
Corona in metallo, resina o ceramica, che copre solo parzialmente il dente (v. onlay, overlay).
Telescopio
Corona doppia. La corona primaria dotata di superfici parallele viene cementata in bocca. Per frizione assicura l'ancoraggio della corona secondaria e della protesi ad essa collegata (v. attacco).
Lavoro telescopico
Protesi mobile, priva di ganci, fissata in bocca tramite una struttura telescopica.
Protesi completa
Dispositivo che sostituisce tutti i denti delle arcate inferiore e superiore (protesi completa di 28 elementi).
Faccetta (veneer)
Sottile guscio in ceramica o resina, che viene incollato sulla superficie anteriore del dente per correzioni cosmetiche.
Composito per rivestimento estetico
Materiale plastico di colore naturale per il rivestimento estetico di restauri fissi e amovibili, come ad es. corone telescopiche, per la realizzazione di provvisori, inlays, faccette oppure per l'individualizzazione di denti in resina. Gli attuali compositi per rivestimento estetico non sono paragonabili con le precedenti generazioni di materiali e rispetto a questi offrono vantaggi determinanti.
Corona con rivestimento estetico
Cappetta in metallo o ceramica, che viene rivestita sulla parte visibile o completamente con un materiale di rivestimento (ceramica, resina) del colore dei dente per conferire alla corona un aspetto naturale.
Vestibolare
Rivolto verso il vestibolo orale, verso l'esterno. Riferito alle superfici dentali sinonimo di buccale o labiale.
Corona fusa
Corona realizzata completamente in metallo (generalmente oro) senza rivestimento estetico.
Corona in ceramica integrale
Corona priva di struttura metallica costituita integralmente da ceramica. E' la soluzione ottimale per quanto riguarda estetica e biocompatibilità.
Protesi totale
Per la riabilitazione di un'arcata edentula si usano protesi totali con denti artificiali fissati ad una base in resina. La ritenzione della protesi avviene per effetto ventosa.
Dente del giudizio (ottavo)
Terzi molari. Si sviluppano molto tardi. Generalmente l'eruzione ha luogo in età adulta o manca completamente. Possono essere anche più di quattro oppure di meno.
Canale radicolare
Cavità radicolare contenente tessuto pulpare, all'interno del quale decorre il fascio vascolo-nervoso del dente, che provvede a garantire nutrimento e sensibilità all'elemento dentario.
Cemento radicolare
Tessuto che riveste la porzione radicolare del dente e sul quale appoggia la dentina. Partecipa alla funzione di sostegno del dente ed è costituito da minerali, fibre di collagene, cementociti e acqua. La sostanza base del cemento dentario è simile a quella dell'osso fibroso.
Componenti del dente
Il dente umano è costituito principalmente dall'avorio, la cosiddetta dentina, al cui interno si trovano la polpa ed il nervo. Lo smalto è il tessuto più duro dell'organismo e forma lo strato protettivo esterno, visibile del dente.
Restauro dentario
Misura protesica per sostituire la perdita di sostanza dentaria. Si distingue principalmente tra protesi mobile (protesi parziale, protesi totale) e protesi fissa (faccette, otturazioni, corone parziali, corone, ponti, impianti). La protesi fissa viene cementata in bocca.
Varianti di restauro
Si distingue principalmente tra protesi mobile (protesi parziale, protesi totale) e protesi fissa (faccette, otturazioni, corone parziali, corone, ponti, impianti). La protesi fissa viene cementata in bocca.
Infiammazione della gengiva
v. gengivite
Tasca gengivale
Spazio tra radice e gengiva, che in condizioni normali ha la forma di un solco di 1 - 2 mm che circonda il dente.
Difetto cervicale
Carie del colletto.
Corona dentaria
Parte superiore del dente che sporge dalla gengiva. E' coperta dallo smalto, la sostanza più dura dell'organismo umano.
Polpa dentaria
v. polpa
Smalto dentario
v. smalto
Odontotecnica
Indirizzo professionale facente parte dell'artigianato. La formazione scolastica dura 5 anni. Gli odontotecnici realizzano restauri dentali finiti come ad es. corone, ponti, protesi parziali e totali ("dentiere"), denti a perno e apparecchi (archi) ortodontici.
Cervicale
Rivolto verso il colletto del dente.
Biossido di zirconio
Ceramica ad alte prestazioni con caratteristiche di eccellenza (biocompatibilità, stabilità, estetica e durata). Si utilizza principalmente in odontoiatria estetica come materiale strutturale di colore naturale ed elevata resistenza.
italiano Italiano